Benvenuto
Gentile Ospite, benvenuto nella nostra “Palazzina Liberty”.

Siamo lieti di presentarti una struttura nella quale ci siamo impegnati negli ultimi anni, e che ora è diventata una realtà nel panorama turistico della nostra bella città, Verona.

Ci siamo sforzati nel fare una struttura  che ti possa soddisfare e che ti sia utile nel passare un bel soggiorno godendoti riposo e meritato relax.

L’atmosfera che troverai sarà quella semplice e disponibile che puoi trovare in un piccolo ambiente a conduzione familiare.

Visitando il sito potrai visionare i vari appartamenti, gli arredi e la loro  disposizione nelle varie stanze, nonche la posizione della villa in città.

Nella sezione “Itinerari” infine potrai trovare utili consigli su come vivere a pieno la tua vacanza veronese.

Ti auguro una buona navigazione, se hai bisogno di altre  informazioni contattami.

Con  l’augurio di averti come gradito Ospite,

Ti saluto cordialmente.
La Palazzina Liberty

La storia della Palazzina

La Palazzina Liberty è una villa con giardino del 1928.

Recentemente ristrutturata ed adeguata alle attuali norme di sicurezza generali ed antisismiche offre agli ospiti appartamenti di circa 70 mq, finemente arredati e corredati, per piacevoli periodi di relax in un ambiente confortevole, di ispirazione famigliare, nell’immediata cerchia al di fuori del centro cittadino.

Fatta costruire dal Rag. Angelo Zignoli, e da questi sempre abitata assieme alla sua famiglia, ha subìto nel corso dei decenni varie vicissitudini.

Nel 1935 vide la spoliazione della ringhiera di recinzione in seguito alla campagna di “oro, argento, ferro alla Patria”.

Poi nel periodo bellico, subì la parziale distruzione in un bombardamento rivolto contro la Stazione ferroviaria di Porta Vescovo nel marzo 1945, all’incirca 40 giorni prima della fine delle ostilità.
Rimasta sempre di proprietà della famiglia Zignoli si decise nel 2007 di iniziare la profonda ristrutturazione della villa e del giardino, affidando il progetto e la direzione dei lavori all’Architetto Anna Braioni.

Sono stati ripensati gli appartamenti, conservando, ove possibile, le pavimentazioni dell’epoca, la struttura delle porte, ed intervenendo con restauro filologico sugli altri elementi architettonici non recuperabili.

Viene inserito l’ascensore e valorizzata la mansarda resa abitabile. La planimetria degli appartamenti viene ottimizzata.

Le facciate, originariamente decorate a graffito e affrescate dall’artista Agostino Pegrassi, dopo aver subito i danni bellici e dell’inquinamento ambientale, sono state riportate al loro iniziale splendore restituendo alla Palazzina lo stile Liberty decorato e policromo, come era d’uso all’inizio del 1900.

La nuova ringhiera perimetrale, forgiata a mano e ricostruita senza saldature, fonde il suo colore con quello delle facciate, incorniciando dal basso con il suo disegno tutta la Palazzina.

Ben collegata alla città e ben raggiungibile dall’autostrada A4 – uscita Verona Est- è sulla direttiva nord verso la Lessinia per passeggiate estive o sport invernali.

La città di Verona, nella sua millenaria storia, offre al turista che passeggia, spunti di interesse culturale che variano dalla vista delle vestigia della città romana, medioevale, rinascimentale e moderna.

Un susseguirsi di emozioni piacevolmente vissute camminando nella zona racchiusa dall’ansa dell’Adige che passa senza fretta attraverso la città, provenendo da nord e andando a sud verso il mare Adriatico.

Oggi la palazzina rivive la sua antica giovinezza conservando tuttavia gli elementi storici che ha vissuto in quasi 100 anni di vita.